Pozzallo, bloccate 5mila tonnellate di grano kazako Muffa e ruggine, «attentato alla salute dei siciliani»

Una nave proveniente dalla Russia è stata fermata al porto ragusano. Il carico si presentava in condizioni inidonee per l’alimentazione umana e le paratie erano in parte scrostate. La destinazione del grano era il mulino Rocca Salva, tra i più importanti nell’Isola. Il presidente Musumeci: «Tolleranza zero». Guarda le foto

Un carico di grano «non adatto nemmeno per l’alimentazione animale». Non usano mezzi termini gli ispettori che oggi pomeriggio hanno bloccato, al porto di Pozzallo, una nave proveniente dalla Russia con cinquemila tonnellate di grano.Estese chiazze di muffa e umido, le paratie dell’imbarcazione in alcune parti scrostate e con la ruggine, il grano quasi germogliato. È questa la situazione che si sono trovati davanti gli uomini del nucleo operativo regionale del Corpo forestale per la Sicilia orientale, della sanità marittima e gli ispettori del servizio fitosanitario regionale. Alla nave non è stato permesso di scaricare.

Questa pagina è stata vista 30 volte, clicca sui bottoni qui sotto per condividerla!

Share Button

Autore dell'articolo: gianni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *