Due dottoresse siciliane isolano il Corona Virus

Gli angeli della ricerca, le due scienziate italiane che hanno isolato per prime il coronavirus

Due donne del sud hanno raggiunto questo risultato straordinario, perché con lei ha lavorato Francesca Colavita, 30 anni, ricercatrice precaria ma già di notevole esperienza visto che insieme alla dottoressa Castilletti è stata in Africa ai tempi dell’Ebola. Francesca Colavita è nata a Campobasso, dunque due donne del sud in un centro di eccellenza di Roma hanno ottenuto un risultato straordinario. Spiega l’assessore alla Sanità, Alessio D’Amato: «Francesca Colavita sarà stabilizzata, perché rientra nei criteri normativi. Ma queste persone che lavorano in silenzio per noi tutte, risorse insostituibili per noi tutti».
APPROFONDIMENTI

Cinquantasei anni, nativa di Ragusa e laureata a Catania, Concetta Castilletti si occupa di virus emergenti allo Spallanzani dal 2001. Sembra il personaggio già confezionato per una serie di Netflix, ha due figli grandi che stano studiando ingegneria biomedica e ingegneria gestionale. «Però mi lasci dire che il nostro è un lavoro di squadra, di tutto il laboratorio che fa anche uno straordinario lavorio diagnostico, formato da trenta specialisti e guidato dalla dottoressa Maria Capobianchi che ricorda: «Siamo in prima linea da anni su tutte le emergenze e oltre alla competenza dei nostri virologi conta anche la passione».

Fonte il gazzettino
Condividi

Questa pagina è stata vista 554 volte, clicca sui bottoni qui sotto per condividerla!

Be the first to comment on "Due dottoresse siciliane isolano il Corona Virus"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


scrivi la combinazione di numeri *

Grazie per averci visitato, oggi il blog è supportato da:




per chiudere questa finestra clicca sulla X

Resta aggiornato su wathsapp

Resta aggiornato su Telegram

Ricordiamo che questo sito fa uso di cookies per migliorare la navigazione e nel rispetto della privacy